Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookies Policy.

Nicola Valluzzi: Amministratore di voli, di terra e di strade

PROVINCIA DI POTENZA: CONSEGNA DEI LAVORI DELL'IMPIANTO DI COMPOST A VENOSA

Verranno consegnati nella mattinata di domani, venerdì 26 Ottobre 2018, in località Notarchirico di Venosa, i lavori per la realizzazione del primo impianto di compost in Basilicata. Un’opera che sarà realizzata nell’arco di dieci mesi.
La provincia di Potenza potrà così diventare autosufficiente nella gestione del ciclo dei rifiuti con significativi risparmi sui costi che attualmente gravano sui cittadini, grazie all’abbattimento delle spese di trasporto dell’umido, oltre ai benefici che potrà trarne l’agricoltura locale.
Ne dà notizia il Presidente della Provincia, Nicola Valluzzi.

PROVINCIA DI POTENZA: CONSEGNATI I LAVORI DI ADEGUAMENTO E MESSA IN SICUREZZA DELLA SP 18 "OFANTINA"

Adeguamento funzionale e messa in sicurezza: sono stati consegnati i lavori di sistemazione della S.P. 18 “Ofantina”. Il costo complessivo del progetto ammonta a 400 mila euro.
Ne dà notizia il Presidente della Provincia di Potenza, Nicola Valluzzi.
L’Ofantina è un’arteria strategica del territorio provinciale. Si tratta di una strada importante della viabilità del potentino (23,400 chilometri di lunghezza) la cui realizzazione risale agli anni cinquanta. Collega il centro abitato di Venosa con l’area di Gaudiano e svolge un ruolo primario per l’economia dell’area e per i collegamenti con la Puglia. È, inoltre il collegamento diretto dell’abitato di
Venosa con la strada a scorrimento veloce n. 655 “Bradanica” e con la strada statale n. 93
“Appulo Lucana”.

Leggi tutto

“SOLIDARIETA’ E VICINANZA AL GIORNALISTA FILIPPO MELE E APPELLO A DIFESA DELLA LIBERTA’ DI STAMPA”

“Esprimo solidarietà e vicinanza al giornalista de ‘La Gazzetta del Mezzogiorno’, Filippo Mele, destinatario di una missiva minatoria dopo che per giorni si è occupato di cronache relative alle attività criminali registrate nell’area del Metapontino, una terra di frontiera con insidie criminali perseguite da magistratura e organi di polizia. Si tratta di un atto grave e inaccettabile per un Paese civile”.Lo ha dichiarato il Presidente della Provincia di Potenza e Presidente dell’Upi Basilicata, Nicola Valluzzi.

Leggi tutto

LE GIORNATE DEL FAI E L’IMPEGNO DI PROVINCIA E MIBAC L’ESEMPIO VIRTUOSO DELLA BIBLIOMEDIATECA A POTENZA: UN POLO LIBRARIO UNICO E INNOVATIVO PER IL TERRITORIO

Sabato 13 e domenica 14 Ottobre, a Potenza, in occasione delle Giornate FAI d’Autunno 2018, si apre alle visite della comunità la Bibliomediateca provinciale. Un polo culturale che raccoglierà, in un centro unico, il patrimonio bibliotecario del territorio, con oltre 300 mila volumi a disposizione dell’utenza.Un centro culturale che, nel segno dell’innovazione, mette insieme e rende fruibili i testi della Biblioteca Provinciale e il prezioso patrimonio della Biblioteca Nazionale.Ma anche un esempio di innovazione per le sue caratteristiche architettoniche e tecnologiche: sul piano della sicurezza (adotta infatti le più moderne tecniche antisismiche), della sostenibilità (la struttura è autosufficiente dal punto di vista energetico con l’adozione di criteri bioclimatici e l’installazione di dispositivi di produzione di elettricità e di calore), della intelligenza (l’alto grado tecnologico consente il controllo remoto degli impianti, la razionalizzazione  degli utilizzi e la gestione della Bibliomediateca mediante sistemi di building automation).

Leggi tutto

LE GIORNATE DEL FAI E L'IMPEGNO DELLA PROVINCIA L'ESEMPIO VIRTUOSO DELLA BIBLIOMEDIATECA A POTENZA: UN POLO LIBRARIO UNICO E INNOVATIVO PER IL TERRITORIO

Il 13 e il 14 Ottobre prossimi, a Potenza, si apre alla Comunità Territoriale, – in occasione delle Giornate FAI d’Autunno 2018 – la Bibliomediateca provinciale. Un polo culturale che raccoglierà, in un centro unico, il patrimonio bibliotecario del territorio, con oltre 300 mila volumi a disposizione dell’utenza.
Un centro culturale che, nel segno dell’innovazione, mette insieme e rende fruibili i testi della Biblioteca Provinciale e il prezioso patrimonio della Biblioteca Nazionale.
Si tratta di un edificio moderno che è posto in una posizione urbana strategica ed è di grande qualità architettonica e tecnologica. Si propone infatti come modello di sicurezza (adotta infatti le più moderne tecniche antisismiche), di sostenibilità (la struttura è autosufficiente dal punto di vista energetico con l’adozione di criteri bioclimatici e l’installazione di dispositivi di produzione di elettricità e di calore), di intelligenza (l’alto grado tecnologico consente il controllo remoto degli impianti, la razionalizzazione degli utilizzi e la gestione della Bibliomediateca mediante sistemi di building automation).
Ma questa Bibliomediateca è anche esempio di una forma avanzata di gestione pubblica dei servizi.

Leggi tutto

Fondi Ue: l’Upi al tavolo di coordinamento convocato dal Ministro Lezzi. Valluzzi: “I fondi Europei per finanziare investimenti in sicurezza”

“Il quadro delle risorse necessarie per mettere in sicurezza il patrimonio di scuole e strade del Paese è tale da avere bisogno dell’intervento anche di fondi europei. Che devono essere destinati agli investimenti indispensabili per ricostruire il patrimonio pubblico ormai fragile, dopo anni di risorse azzerate”. È la richiesta avanzata dal Vicepresidente Upi Nicola Valluzzi al tavolo sulle Politiche di Coesione convocato oggi nella Sala Verde di Palazzo Chigi dal Ministro del Sud e della Coesione Sociale, Barbara Lezzi.

“Proprio ieri – ha ricordato Valluzzi – abbiamo reso noti i risultati del monitoraggio che abbiamo effettuato sui 30.000 ponti, viadotti e gallerie in gestione alle Province, e i numeri non possono che preoccupare: quasi 6.000 interventi già individuati, di cui più di 1.900 prioritari e urgenti, e più di 14.000 strutture su cui necessitano indagini tecnico diagnostiche, per un totale di più di 3 miliardi di risorse.  Questo per le sole strutture in Capo alle Province. Per non parlare dell’edilizia scolastica per cui, secondo una stima dell’associazione dei costruttori, servirebbero almeno 40 miliardi.   Sono cifre che da soli non possiamo sostenere – ha concluso il Vicepresidente Upi riportando al Ministro Lezzi la proposta delle Province- chiediamo che nella prossima programmazione vi sia la possibilità di finanziare interventi di ammodernamento e messa in sicurezza delle nostre infrastrutture, con particolare riferimento a scuole e strade, che con le regole attuali è consentito solo marginalmente”.

La scuola lucana tra criticità e innovazioni Erasmus + 2018. Un progetto candidato dall'Amministrazione Provinciale di Potenza

Il nuovo anno scolastico si è aperto all’insegna di un importante progetto, promosso dalla Provincia di Potenza, emblema della volontà di scuola e istituzioni di fare squadra e di compiere uno slancio comune per mettere a valore eccellenze e innovazione.
Si tratta di Erasmus + 2018, un progetto approvato e candidato dall’Amministrazione Provinciale di Potenza: protagonisti sono 150 studenti di otto scuole superiori che saranno chiamati a svolgere tirocini formativi in UK, Spagna, Germania, Bulgaria e Irlanda in tema di economia circolare.
Questa iniziativa assume un significato ancora più rilevante dinanzi alle evidenti criticità con le quali la scuola, in Basilicata e nella provincia di Potenza, è costretta a fare i conti: il progressivo calo degli studenti iscritti. A causa del drammatico fenomeno dello spopolamento e della denatalità, infatti, la popolazione scolastica in provincia, per l’anno che si sta aprendo, si è ulteriormente ridotta. Siamo arrivati ormai a 49.064 alunni complessivi (30.483 nella fascia compresa tra scuola dell’infanzia, scuola primaria e secondaria di primo grado e 18.581 negli istituti superiori di secondo grado). Il decremento complessivo di studenti registrato è nell’ordine delle 1.160 unità rispetto all’anno scolastico 2017-2018 (avevamo 50.224 alunni), che salgono a 2.633 se riferiamo il confronto a due anni fa (nel 2016-2017, infatti, gli studenti in provincia di Potenza erano 51.697).

Leggi tutto

Amministratore di voli...

di terre e di strade