Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookies Policy.

Nicola Valluzzi: Amministratore di voli, di terra e di strade
  • Home

l Volo dell'Angelo chiude in anticipo la sua stagione e dà appuntamento al 2021

Decisione presa con senso di responsabilità e per la salvaguardia di tutti.

Chi ha già comprato il biglietto avrà diritto a usufruire della promozione "un volo in più".
Il Volo dell'Angelo chiude in anticipo la sua stagione (la quattordicesima, la cui data era fissata per l’8 novembre 2020) e dà appuntamento alla primavera 2021, nonostante il numero ancora alto di prenotazioni. Per senso di responsabilità, in un quadro di contagi da Covid in sensibile aumento a livello regionale oltre che notevole a livello nazionale, si è scelto di anticipare la data di chiusura degli impianti a partire dal prossimo fine settimana (24-25 ottobre). 

La decisione è stata presa in maniera condivisa dai sindaci di Castelmezzano e di Pietrapertosa, Nicola Valluzzi e Maria Cavuoti, che hanno emesso una nuova ordinanza comunale, insieme al presidente del Consorzio Volo dell'Angelo, Donatello Caivano.

 «Il nostro attrattore si è confermato anche quest'anno il Re dell'estate lucana e ha ancora un numero alto di prenotazioni per gli ultimi fine settimana prima della chiusura», ha commentato Nicola Valluzzi. «Questo porterebbe un ingente afflusso di visitatori nei borghi di Castelmezzano e di Pietrapertosa determinando così un aumento del rischio di diffusione del Coronavirus e vanificando le misure di protezione adottate e i risultati sin qui ottenuti. Ci scusiamo con quanti avevano già deciso di volare tra le nostre Dolomiti Lucane ma di fronte a un momento di emergenza globale come quello che stiamo vivendo, è chiaro che deve prevalere il massimo senso di rigore e responsabilità verso la sicurezza e la salute di tutti. Dobbiamo preservare il nostro futuro anche tenendo conto del nostro presente fatto di una popolazione di anziani».

Un'iniziativa di prudenza, un'azione cautelativa in cui prevale l'interesse comunitario, come ribadisce Maria Cavuoti. «Non sarebbe davvero giusto creare occasioni di potenziale trasmissione del virus e creare situazioni di possibile pericolo per i nostri cittadini e turisti ed esporre a rischi i molti lavoratori stagionali».

 Coloro, e sono numerosi, che hanno già prenotato e acquistato il biglietto per "spiccare il volo" nelle ultime giornate di apertura della stagione 2020, potranno usufruire della promozione "un volo in più". Per ciascun ticket comprato (esclusi i voucher) e valido nelle ultime giornate di apertura tra fine ottobre e inizi novembre, si avrà diritto a portare con sé un amico che potrà volare gratuitamente per tutto il periodo di apertura degli impianti nel 2021, dal 1 Maggio fino al 7 Novembre.

 «Sono migliaia i visitatori che hanno scelto il nostro territorio per le loro vacanze rendendo questa stagione quella dei record, al di là di qualsiasi più rosea aspettativa», sottolinea Donatello Caivano. «Numeri sorprendenti - che saranno resi disponibili nei prossimi giorni - per presenze, incassi, successo delle strutture ricettive e ristorative. Il turismo di prossimità e dei borghi ha espresso tutta la sua forza e potenzialità, oltre che una capacità di resilienza, ma bisogna continuare a viaggiare e "volare" responsabilmente»

Info sulle date della quindicesima stagione 2021 e modalità di rimborso sul sito www.volodellangelo.com.

I SINDACI DI TEMPA ROSSA CONTRO TOTAL E LA DEBOLEZZA DELL’AZIONE DI CONTROLLO DELLA REGIONE.

Basta anomalie e malfunzionamento degli impianti: i sindaci annunciano la mobilitazione.

I Sindaci dei comuni limitrofi al Centro Oli “Tempa Rossa” annunciano la mobilitazione per dire basta al mancato rispetto degli impegni assunti da Total e dalla Regione su controllo impianti, tutela ambientale ed occupazione
Sono ormai due mesi che quasi ogni giorno, in molti dei comuni della concessione, si avverte un cattivo odore, simile a quello tipico delle uova marce, accompagnato da insofferenze di alcuni cittadini che hanno denunciato lacrimazione agli occhi e rossori al viso.
Vari comuni (Accettura, Corleto, Cirigliano, Gorgoglione, Guardia Perticara, Oliveto, Stigliano) hanno segnalato l’accaduto all’Assessore regionale all’Ambiente e alla Total, chiedendone i motivi ma, ad oggi non è pervenuta alcuna risposta concreta.
Questi ripetuti episodi sono stati preceduti, seguiti e comunque accompagnati, da fenomeni di fiammate atipiche e, riferiscono fonti interne, anche da piccoli incidenti all’interno del centro olii.
Inoltre, i dati occupazionali diretti e indiretti, non sono affatto in linea con gli accordi condivisi e sottoscritti con il Patto sulla Trasparenza siglato tra Total, Regione, sindacati e sindaci. Soprattutto per i territori del secondo anello della Concessione.
Dunque, ad oggi, non solo non si hanno garanzie sulla tutela ambientale, sulla tutela della salute e sull’occupazione, ma si assiste ad atteggiamenti sufficienti quando non addirittura arroganti da parte di Total, nei confronti delle legittime richieste di comunità e dei loro rappresentanti istituzionali.
Né la Regione, con suoi silenzi o le inutili richieste successive di chiarimenti ( inviate sempre a Total, responsabile delle anomalie ), ha fornito sostegno all’azione dei sindaci, con la sola eccezione della costituzione del tavolo sulla trasparenza, i cui accordi, risultano sviliti se non traditi.
Per queste ragioni, presenti i soli Sindaci dei comuni contermini al Centro Oli “Tempa Rossa” , nel rispetto delle regole sul distanziamento annunciano per sabato 17 ottobre dalle ore 11:00 una manifestazione di protesta davanti i cancelli del Centro Oli per dire basta al mancato rispetto degli impegni assunti da Total e dalla Regione su controllo impianti, tutela ambientale ed occupazione.

Il Volo dell’Angelo: prenotazioni a numero chiuso e app immuni sempre attiva

Il Volo dell’Angelo: prenotazioni a numero chiuso e app immuni sempre attiva 

“Il Volo dell’Angelo ha interpretato al meglio l’emergenza covid ed ha saputo organizzare la meglio l’erogazione dei servizi e la fruizione in totale sicurezza. La prova sono i numeri che hanno visto un notevole incremento rispetto alla stagione 2019” è quanto fanno sapere i sindaci di Castelmezzano e Pietrapertosa Nicola Valluzzi e Maria Cavuoti in una nota inviata alla stampa.

“Una Stagione di grande successo che sarà riorganizzata, nella sua fase autunnale, per consentire la fruizione in totale sicurezza” ha aggiunto dil direttore dell’attrattore Donatello Caivano  “Abbiamo avuto una straordinaria richiesta ma non ci siamo fatti prendere dalla voglia di tagliare traguardi storici e abbiamo deciso di mettere responsabilmente al primo posto la battaglia al Covid e la sicurezza delle persone”

Leggi tutto

Altri articoli...

Amministratore di voli...

di terre e di strade